Baba Surjeet Singh

Baba Surjit Singh ji era il quattordicesimo Jathedar del Buddha Dal, erano nati il ​​7 giugno 1945 a Murar, Amritsar.
Prima di unirsi al Dal Panth, Baba Surjit Singh Ji prestò servizio nelle forze armate della polizia del Punjab, dal 1964 al 1969. Dopo che Baba lasciò le forze armate nel 1969, andarono ad Anandpur Sahib e servirono il Sangata lì per tre mesi prima tornando a casa.
Baba Surjit Singh ji si unì ufficialmente al Buddha Dal nel 1970, dopo di che gli fu dato un cavallo e Shastar dall’allora dodicesimo Jathedar del Buddha Dal, Akali Baba Chet Singh ji. Baba Surjit Singh ji fu iniziato nel Khalsa Panth nel 1972, dal Buddha Dal, che amministrò l’ Amrit o Khande-ka-pahul a lui.
A Baba Surjit Singh ji fu poi affidato uno dei compiti più difficili nel Buddha Dal, Ghoreyaan di seva , il servizio disinteressato di nutrire, pulire e governare i sacri cavalli del Guru sahib.
Guru Gobind Singh scrive con Dasam Siri Guru Granth Sahib, e in Sau Sakhi , che il seva dei cavalli è il più alto nel Khalsa Panth. Il guru sahib ha affermato che un anno di questo seva equivale a dodici anni di ogni altro seva . In questo modo Baba ji realizzò più di una vita di valore di seva proprio in questo janam.
Dopo questo seva Baba Surjit Singh ha poi partecipato al karsewa di Sachkhand Sri Harimandar Sahib per due anni, dal 1973 al 1975.
Akali Baba Surjit Singh ji ha seguito una routine quotidiana di fare seva tutto il giorno, riposando minimo. Si svegliavano per amritvela alle 12, hanno ishnan e poi leggevano Nitnem . Dopo aver completato il loro Nitnem alle 03:30 del mattino, Baba Surjit Singh ji avrebbe iniziato il loro seva e lo avrebbe continuato per tutto il giorno. Baba Surjit Singh ji amava servire il Sangat e li avrebbe serviti con amore e devozione completa ogni volta che gli veniva offerta l’opportunità di farlo.
A Baba Surjit Singh ji fu poi assegnato il dovere / seva di un Nagarchi Singh dell’allora Jathedar, Akali Baba Chet Singh ji. Di nuovo in questo nuovo incarico come Nagarchi Singh, Akali Baba Surjit Singh ji ha servito il Dal e ha svolto con entusiasmo le sue funzioni con tutto il cuore.
Vedendo l’amore, la devozione e gli anni di servizio che Baba Surjit Singh ji mise nel Buddha Dal, condusse Jathedar, Akali Baba Chet Singh ji a conferire il Farla , e così fece Baba Surjit Singh Ji in un Mahakal Singh.
Poco dopo Jathedar Akali Baba Chet Singh ji lasciò la Terra per Sachkand (dimora celeste), Akali Baba Santa Singh ji fu eletta come 13 ° Jathedar del Buddha Dal. Jathedar Baba Santa Singh ji ha poi affidato ad Akali Baba Surjit Singh ji molti compiti e compiti importanti. Baba Surjit Singh ji continuò a servire il Buddha Dal e il Sangat con tutto il cuore e allo stesso tempo continuò con la sua devozione verso Akal Purakh.
Baba Surjit Singh ji ora si svegliava ogni giorno alle 12 e recitava Gurbani fino alle 8 di mattina.
Baba Surjit Singh ji ha servito Jathedar Akali Baba Santa Singh ji con grande amore, devozione e sempre obbedito al loro hukam.
Vedendo le grandi qualità all’interno di Baba Surjit Singh, Akali Baba Santa Singh ji nominò Baba Surjit Singh ji come suo secondo in comando. Questo significava ora che Baba Surjit Singh sarebbe ora al comando del chakkravarti Dal, il battaglione in movimento, che consisteva dei cavalli del Guru e Singhs. Viaggiavano di villaggio in villaggio eseguendo percorsi di Akhand e conducendo Amrit Sanchars.
Il livello di disciplina all’interno di questo Dal è uno dei più severi. Il livello di pulizia naturale o fisica è di grande importanza, il che significa che tutto il cibo deve essere cucinato sulla legna da ardere, in sarbù – utensili di ferro, tutta l’acqua deve essere ben disegnata o da un fiume – non da pompe o rubinetti.
Come per l’hukam di Siri Guru Gobind Singh Ji, il chakarvarti Dal non deve mai stare in un posto per più di tre giorni, vieni pioggia o sole. Quindi puoi immaginare quanto difficile possa essere questa tradizione / maryada.
Anche durante i periodi turbolenti del Punjab durante gli anni ’80, durante i quali i Sikh venivano molestati e tormentati dalle forze governative, Baba Surjit Singh sostenne questo maryada e prevenne che la tradizione venisse violata.
Nel 2005, a causa della loro salute malaticcia, Jathedar Akali Baba Santa Singh ji dichiarò Baba Surjit Singh ji come il 14 ° Jathedar del Buddha Dal.
Tuttavia, il SGPC e Akali Dal hanno messo un falso caso su Baba Surjit Singh e Baba Ji è stato torturato e imprigionato. A causa delle proteste di Nihang Singhs è stato successivamente rilasciato, però,
L’8 agosto 2008, all’età di 90 anni, Akali Baba Santa Singh il 13 ° Jathedar lasciò la sua dimora terrestre per Sachkand. Dopo i nove giorni di paath per la scomparsa di Baba Santa Singh, al bhog , Akali Baba Surjit Singh ji è stato formalmente iniziato come il 14 ° Jathedar del Buddha Dal e il 18 agosto 2008 si è svolta la cerimonia formale dei Dastar Flag .
Nel 2009 Jathedar Baba Surjit Singh ji insieme a 22 altri Singh furono arrestati con accuse false e furono presentati alla corte del Punjab, ciò fu dovuto a un colpo di stato politico sul Buddha Dal da parte dell’alleanza SGPC – Akali Dal. Il tribunale ordinò l’avvio di un procedimento legale e fino alla sua conclusione attraverso un verdetto finale da parte del giudice e della giuria, il tribunale della sessione ordinò alla polizia del Punjab di arrestare Akali Baba Surjit Singh ji e collocarlo nel carcere di Patiala. Baba ji è rimasto in prigione, insieme ad altri 22 Nihang Singh (alcuni che non sono mai stati accusati e che sono ancora in prigione fino ad oggi). Falsi testimoni, funzionari corrotti e lunghi giorni di corte ritardarono il caso di Jathedar Baba Surjit Singh ji.

Mentre si trovava nel carcere di Patiala, Jathedar Baba Surjit Singh ji ha condotto una vita di esempio e ha ispirato molte persone proprio come aveva fatto prima e ha cambiato la vita di molti detenuti all’interno del carcere. Ha ispirato molti di loro a condurre una vita di devozione e ispirato molti di loro a scacciare i loro vecchi modi di crimine ea correggere le loro azioni sbagliate.
Persino l’autorità carceraria e gli ufficiali hanno notato un cambiamento nella loro prigione dopo che Jathedar Baba Surjit Singh ji era stato portato lì come detenuto. La grande fama di Baba Ji, riconosciuta dall’autorità carceraria, avrebbe cercato la sua guida mentre lo rispettavano. I prigionieri, i poliziotti all’interno del carcere e persino il guardiano della prigione, avrebbero cercato la sua santa compagnia.
Anche mentre era in prigione, Jathedar Akali Baba Surjit Singh ji continuò la sua routine quotidiana, il Nitem e rimase a Chardikalah . Baba Ji ha organizzato più di 40 percorsi Akhand di Adi Guru Granth Sahib, Dasam Guru Granth Sahib e Sarbloh Guru Granth Sahib ji durante un periodo di 5 anni.

Nel 2011 Baba Ji si ammalò a causa del cibo non igienico e delle condizioni non igieniche all’interno del carcere.

A giugno 2013 la salute di Jathedar Baba Surjit Singh ji ha iniziato a deteriorarsi in modo significativo, e Baba ji è stato portato all’ospedale PGI di Chandigarh, per regolari controlli settimanali. Nel 2014 la sua salute peggiorò e trascorse la parte migliore di due o tre giorni alla settimana all’ospedale IGP di Chandigarh. Infine, a causa di una malattia acuta, Jathedar Akali Baba Surjit Singh ji ha respirato il suo ultimo respiro il 3 settembre 2014 nella prigione centrale di Patiala, nel Punjab.

Panth Paatshah Akali Nihang Baba Surjit Singh era un leader eccezionale e un’anima formidabile che ha cambiato la vita di così tante persone attraverso la sua grande guida, saggezza e grandi quantità di sè disinteressato.

Baba Jis Antim Sanskar è stato rappresentato l’anno scorso a Gurdwara Lakhi Jangal Sahib e Jathedar Akali Baba Prem Singh Nihang Ji 96 krori è stato ufficialmente selezionato come 15 ° capo del Budha Dal.